Il cantante ha celebrato  l’unione civile tra  due Davide e Mataro. Tantissimi i messaggi di auguri in rete ma anche tante polemiche per la frase “Nel nome di Dio”. Ecco il video dello scandalo/clamore.

Nella sala rossa del comune di Bologna, emozionato e con indosso la fascia tricolore, Biagio Antonacci ha unito civilmente i suoi cari amici Davide e Mataro.Un matrimonio gay che ha sorpreso positivamente i suoi follower di Instagram: proprio sul noto social network ha pubblicato il video dell’avvenuta unione, del bacio dei consorti e dell’emozione provata dai testimoni. Una bellissima cerimonia che ha scatenato una valanga di commenti, molti positivi, ma tantissimi anche negativi. “Oggi ho unito civilmente due miei cari amici, Davide e Mataro – ha detto Biagio Antonacci su Instagram –. A loro auguro tutto il mio bene!”. E ha poi proseguito: “In nome della legge italiana io vi dichiaro uniti civilmente. Adesso baciatevi e che nessuno mai possa dividere quello che ha unito Dio!”Quasi centomila le visualizzazioni su Instagram e più di mille i commenti. “Ti ammiro tanto come cantante, come professionista, come uomo e ora come pubblico ufficiale ancora di più. Grande, Biagio”, si legge tra i messaggi lasciati alla popstar. Un’utente scrive: “Caro Biagio, sono con te in questo gesto meraviglioso. Una volta gli omosessuali nascondevano il loro essere per il timore di essere linciati, oggi escono allo scoperto e non hanno nulla di cui vergognarsi. Da cattolica credo che Dio sorrida all’amore e non credo che avrà qualcosa da ridire. Ogni essere umano segue la sua natura”. E ancora: “Sei sempre stato un esempio”.

Un matrimonio semplicissimo, con pochi invitati, ma autentico. I fan si sono congratulati col bellissimo gesto fatto dal cantante: “L’amore è bello in ogni sua forma”; “Anche io voglio unire civilmente due persone a prescindere dal loro orientamento. Che bello!”; “Biagio Antonacci, sei davvero un’anima nobile. Tutto questo ti fa onore”.

biagio_commento1

 

 

C’è stato anche chi lo ha attaccato duramente e chi invece si è scagliato sulla coppia.  «Dio unisce secondo natura, non contro natura! Assurdo nominare Dio!», è stata la notazione di chi ha stigmatizzato la singolare formula pronunciata dal cantautore. Perché scimmiottare il rito religioso? E c’è chi ha liquidato come “modaiolo” Antonacci: «Ormai fa tendenza andare contro la famiglia tradizionale, chi osa ricordare che i figli nascono in modo naturale e tradizionale, viene considerato retrogrado, omofobo ed altro!». E tra le tante critiche, c’è chi aggiunge: «Questo non la voluto Dio dai Biagino, facciano ciò che vogliono ma non nel nome del Signore perché Dio ha creato moglie e marito per unirsi e moltiplicare l’essere umano». Antonacci non ha deciso di rimanere in silenzio e ha risposto così: “Certe persone sono spente. Purtroppo resteranno tali”.

biagio

Noi condividiamo e ammiriamo Biagio Antonacci, come artista, uomo, e amico della comunità Lgbt!

Ph Instagram e Messaggero