Se questo è stato l’anno del Royal Wedding forse ai più è sfuggito un altro fondamentale evento della famiglia reale. Ma non è colpa vostra perché, anche se a pensarci è in realtà anche più importante del matrimonio tra Herry e Megan è sotto molti meno riflettori.

HUFFINGTON POST

HUFFINGTON POST

Il 2018 è infatti un anno importante per la Royal Family proprio perché si sta per celebrare la prima unione gay reale . Infatti tra pochi mesi convoleranno a nozze Lord Ivar Mountbatten, un cugino della Regina Elisabetta II da parte del marito, con il compagno James Coyle. Lord Mountbatten  era stato sposato in precedenza per ben 13 anni con Penelope Thompson da cui ha avuto anche tre figlie. Nel 2016 ha però deciso di rendere nota la sua vera sessualità facendo coming out supportato dall’intera famiglia.

DAILY MAIL

DAILY MAIL

Forse proprio grazie alla moglie e al bellissimo legame che ha con lei è riuscito a trovare la forza di pubblicamente dichiararsi e di risposarsi e quindi iniziare una nuova vita riuscendo in questo modo ad essere se stesso oltre che a renderlo noto. A dimostrazione di questo bellissimo rapporto che è rimasto tra gli ex coniugi è quanto è stato già annuciato: infatti l’ex moglie lo accompagnerà all’altare.

IL GIORNALE

IL GIORNALE

In una recente intervista al Daily Mail Ivar ha raccontato che tra i suoi più cari amici c’è proprio il figlio della Regina, il principe Andrea. Parebbe però che questo non sarà presente alla cerimonia. L’evento non è di certo tra i più interessanti per il gossip essendo i protagonisti parenti alla lontana della regina, ma di certo essendo il primo matrimonio gay con tanto di coming out farà naturalmente parlare.

TOWN AND COUNTRY MAG

TOWN AND COUNTRY MAG

Non è certamente però un evento che desta un richiamo mediatico quanto il matrimonio di Harry e Megan ed è ancor meno ricordato di quello che si terrà ad ottobre tra Eugenia (nipote della Regina) e Jack Brooksbank.