Le tendenze sposo 2017 hanno forti richiami alla tradizione, ma non mancano proposte in fantasia e abiti bicolor. Ecco una carrellata di idee per il vostro matrimonio!

Quando si pensa all’abito da sposo, spesso si visualizza un outfit classico, scuro, semplice e senza fronzoli, ma non è così. La moda, come per la sposa, offre varie possibilità, da quella più tradizionalista a quella più estrosa per chi desidera osare.

Anche quest’anno gli stilisti si sono pronunciati, dicendo la loro sulla moda e proponendo la loro idea di sposo.

Tendenze sposo 2017: tradizione o innovazione?

Le parole d’ordine sono sofisticato ed elegante, ma su questo avevamo pochi dubbi, del resto parliamo di un abito da cerimonia, che per quanto possa essere estroso e particolare, dovrà sempre essere di buon gusto!

Per quanto riguarda i colori, vanno per la maggiore i toni scuri: blu, grigio e nero, con accenni di grigio perla e di colori come l’azzurro (ma solo per dettagli) o il burgundy.

Foto maestrami.it

Foto maestrami.it

Il modello, che può essere regular fit o slim (quindi più classico o più giovanile e informale), può invece spaziare da quello semplice dritto al doppiopetto, passando per il mezzo tight, il redingote e lo smoking (fino a poco tempo fa non ammesso dal Galateo!).

Foto cecchiuomo.it

Foto cecchiuomo.it

Tra le tendenze sposo 2017 ci sono però anche le fantasie e gli abiti bicolor.

Nel primo caso si tratta di tessuti damascati, all over e fantasie tono su tono utilizzate anche solo per caratterizzare piccole parti dell’outfit come il gilet, il reverse della giacca o gli accessori.

Qualche stilista invece rende brioso l’abito da sposo optando per outfit bicolor: blu e grigio, blu e azzurro, burgundy e nero.

Forse la tendenza più estrosa è quella del tessuto lucido, utilizzato solo da alcune case di moda.

CLEOFE FINATI BY ARCHETIPO COLLEZIONE 2017

CLEOFE FINATI BY ARCHETIPO COLLEZIONE 2017

Per quanto riguarda gli accessori, sono diverse le possibilità.
Dall’ormai conosciuto plastron (o cravattone) spesso realizzato con lo stesso tessuto usato per il gilet, al papillon, tornato in auge ormai da qualche anno.

Un altro dettaglio da non trascurare è la fascia in vita se si opta per lo smoking.

Come sempre, il consiglio ultimo, ma non trascurabile, è quello di parlare a lungo del look con il vostro partner. È infatti importante che gli abiti siano in sintonia.

Potranno essere uguali, avere modelli diversi ma stessa fantasia, oppure essere completamente differenti, l’importante è che ci sia armonia fra loro in modo da non “stonare”.

Foto cecchiuomo.it e

Foto cecchiuomo.it 

Pillole di moda
burgundy: non è altro che l’italiano color Borgogna, un rosso con sfumature di porpora che ricordano l’omonimo vino.

redingote: è un modello di abito da uomo con giacca lunga fino al ginocchio a falde aperte, tipica dell’inizio del Novecento. Oggi viene utilizzato perlopiù per alcuni modelli di abiti da sposo dal fascino retrò, abbelliti da bottoni gioiello.

plastron: è un cravattone importante, che si indossa eseguendo un particolare nodo stretto, impreziosito da una spilla. Può essere semplice, arricchito da pizzi o ricami, e spesso è realizzato con lo stesso tessuto del gilet.

Marianna Prandi