Se siete amanti della moda, seguite le sfilate, conoscete tutti gli stilisti, la loro storia e le loro creazioni, il matrimonio gay tema Fashion è quello che fa per voi!

David e Michael annunciarono il loro matrimonio in modo davvero fashion: una partecipazione resa glamour dalla texture effetto macramè stampata sull’esterno, nero su carta bianca perlata con qualche accenno d’argento a dare luce.

Non avevo dubbi sul fatto che il loro sarebbe stato un matrimonio all’insegna della moda dato che entrambi lavorano in quel campo, ma il modo armonioso ed elegante con cui hanno realizzato la scenografia ha davvero superato ogni aspettativa.

Dato che si trattava di un matrimonio gay tema Fashion, non poteva che avere una location molto chic, in pieno centro: un hotel a 5 stelle.

La cerimonia, un rito simbolico semplice con scambio di promesse e anelli (una coppia di fedi in oro bianco con diamante), si svolse sulla terrazza: paesaggio urbano, sole debole, pochi intimi. Le seggiole in plastica trasparente erano abbinate al tavolino in vetro utilizzato dal cerimoniere per il rito. L’arco invece era stato addobbato riccamente con composizioni floreali dal gusto ricercato, con un mix di fiori black&white: anemoni bianchi con cuore nero, tulipani reine de la nuit e classiche rose bianche. Sicuramente adatti al clima fresco della primavera. Fiori utilizzati dagli sposi anche per la bottonniere, ad abbellire uno smoking nero, inusuale per l’occasione.

Un matrimonio gay tema Fashion: tra moda, lusso e buon gusto!

Sempre in terrazza ci offrirono un aperitivo light, a base di finger food raffinati e dai gusti particolari. Anche in questo caso non notai la raffinatezza nell’accostamento dei sapori, dei colori e delle forme. Gli invitati, tutti adeguati al matrimonio gay tema Fashion di David e Michael, nel frattempo erano aumentati. Sembrava davvero di essere ad un aperitivo post sfilata.

Al termine dell’aperitivo ci spostammo nella sala interna: un attico a sezione circolare con le pareti di vetro che permisero di ammirare il paesaggio urbano al tramonto e poco dopo al chiaro di luna, contrastato dalla moltitudine di luce derivante dalla vita notturna della città.

I tavoli erano stati nominati con i nomi di famosi stilisti: immancabili Coco Chanel, Chistian Dior, Vivienne Westwood, Karl Lagerfeld, Alexander McQueen, ma anche nomi italiani come Valentino, Versace, Armani e Cavalli.

Il tableau era costituito da due pannelli in plexiglass, tra cui erano stati inseriti cartoncini dei tavoli con lo stilista e i nomi degli invitati. Per i cartoncini era stata usata una grafica simile alle partecipazioni: stessa carta, stesso font corsivo e una bordatura che riprendeva la texture macramè. Tutto rigorosamente bianco e nero. Solo un accenno di argento grazie ad un piccolo nastro che decorava il bordo del tableau.

Un matrimonio gay tema Fashion: tra moda, lusso e buon gusto!

Giunta al tavolo, con mise en place black&white, posate d’argento e centrotavola con lo stesso mix di fiori già visto, attirò subito la mia attenzione il wedding favors, posto in un sacchettino accanto al bicchiere di cristallo: era un reggiborsa di strass a forma di quadrifoglio. Gli uomini, ovviamente, al posto del reggiborsa trovarono un portachiavi, sempre a forma di quadrifoglio, ma di acciaio satinato con un piccolo strass nero.

Gustammo una cena gourmet, dalle piccole porzioni, ma dai grandi sapori. Come per l’aperitivo, mi stupii dell’uso dei colori accesi in contrasto con il bianco e il nero. Un tocco di puro stile per un matrimonio gay tema Fashion.

Un matrimonio gay tema Fashion: tra moda, lusso e buon gusto!

Il dopo cena si svolse invece a bordo piscina. La torta ricoperta di pizzo macramè realizzato in pasta di zucchero era da togliere il fiato. Un momento molto romantico e molto fotografato!

La serata proseguì tra cocktail, lounge music e confettata, allestita accanto alla zona bar, insieme al tavolo delle bomboniere: scatoline in plexiglass con nastrino d’argento e punto luce a chiudere. Semplici ma sofisticati, adatti al tema.

Un matrimonio gay tema Fashion: tra moda, lusso e buon gusto!

Ma il colpo di scena arrivò allo scoccare della mezzanotte: la musica cambiò e il deejay alzò il volume. Dall’interno dell’hotel iniziarono ad uscire delle bellissime ragazze, con abiti black&white eleganti e sofisticati, ognuno con un dettaglio colorato: rosso, giallo, blu, verde smeraldo. Tutte tinte forti, ma perfettamente in armonia con il rigore quasi monotono del bianco e nero. E per finire? Un favoloso abito da sposa, con gonna in tulle e corpetto ricoperto da un meraviglioso pizzo macramè nero. Capimmo subito che si trattava di una sfilata che ci affascinò al punto che nessuno si distrasse. Ma scoprire che si trattava di una collezione inedita firmata David e Michael fu la sorpresa più grande! Ecco spiegato l’uso dei colori al loro matrimonio gay tema Fashion!

Un matrimonio gay tema Fashion: tra moda, lusso e buon gusto!

By Max01234 (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Fu un matrimonio doppio perché quell’evento non solo suggellò il loro rapporto come coppia nella vita privata ma anche come coppia nel lavoro, dato che si trattava della loro prima creazione insieme.

Un evento che difficilmente dimenticherò e che sicuramente non avrà eguali in tema Fashion!

Marianna Prandi